UAPPA

UAPPA


Su
non parliamo più,
se mi tocchi così
ci vuol poco a confondermi,

Tienimi,
se ti scappo prendimi
e non smettere
sono pronta ad arrendermi.

Uappa, uappa,
non posso fare a meno di te,

Uappa, uappa,
non devo eppure ho voglia di te.

Sai
che io non sono abituata a bere,
basta mezzo bicchiere.

È bellissimo
un discorso più intimo.

Uappa, uappa,
non posso fare a meno di te,

Uappa, uappa,
non devo eppure ho voglia di te.

Poi
tra i miei capelli affonda le tue dita,
io mi sento sfinita,
e non ridere,
se io grido non ridere.

Uappa, uappa,
Uappa, uappa.


Writer(s): Enrico Riccardi, Luigi Albertelli
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...